Abramo in valle Bormida


Messaggio scritto nel forum "Antares e le vere origini di Europa" (www.siagrio.it, 2001-2003)

E cosa leggi?


Elenco dei messaggi

Inviato da: Mauro il July 17, 2003 at 00:03:44:

In risposta a:
Inviato da Cartesio il July 16, 2003 at 23:03:36:

Cartesio scrive:
: deriva dall'alfabeto greco, che capostipite
: degli alfabeti italici.

Cioe' sto parlando con un muro che ha questa
posizione (derivazione dal Greco) nonostante le
tante cose segnalate.

: Quindi un russo potrebbe
: anche lui applicare il tuo sistema: lo
: legittimeresti?

Cartesio ragiona... con l'alfabeto italico ti sto
dimostrando che leggo le scritte e capisco la
STESSA COSA. Ci sono disegni mai visti e leggo
qualcosa, con il mio alfabeto italiano, come
AMENOTEP... esatto, e' proprio lui. Gli succede
la stessa cosa agli altri?

Quando leggo KYPLAH io leggo "CUPOLA". Pero' tu
puoi dirmi che non e' una cupola perche' e' la
scritta cirillica KURGAN. Sono lo STESSO
SIGNIFICATO ma sono due parole DIVERSE
provenienti dagli STESSI SEGNI.

Se non ci mettiamo nell'ottica che queste cose
erano all'ordine del giorno (giravano vasi con
scritte per tutto il Mediterraneo e ogni paese di
ogni regione aveva il suo alfabeto diverso) non
usciremo mai dal
caos babelico degli alfabeti, tanto piu' con la
clamorosa banalita' che tutti gli alfabeti
italici derivano dai Greci a causa dell'errata
localizzazione del Cadmo fenicio (solo per questo
e' ufficialmente questa l'ipotesi e le datazioni
conseguenti, nonostante sia risaputo che
l'alfabeto lo hanno portato in Italia i Pelasgi
secoli prima dei Greci).

Saluti,
Mauro
http://www.cairomontenotte.com/abramo/



Messaggi correlati:



Oggetto:

Commento: