Abramo in valle Bormida


Messaggio scritto nel forum "Antares e le vere origini di Europa" (www.siagrio.it, 2001-2003)

Re: Risposte


Elenco dei messaggi

Inviato da: Mauro il July 17, 2003 at 12:55:52:

In risposta a: Re: Risposte
Inviato da Cartesio il July 17, 2003 at 12:01:41:

Cartesio scrive
: Le lingue semitiche sono diverse
grammaticalmente
: dalle lingue indoeuropee: la formazione
verbale
: in russo diversa dalla nostra, ecc.
: Non mi dirai che di questo hai parlato.

Ho scritto decine-centinaia di messaggi su
queste cose (quella sul suffisso -AN letto -BL
appartiene a quel periodo e te l'ho riportata
nuovamente come esempio).

Avevo anche ricostruito una ipotetica tabella di
come tutti i casi latini fossero un semplice
suffisso che collimava con i significati che gli
si vuole dare in quel caso. Basta che leggi
diversamente questi segni e ti ritrovi in
un'altra lingua. Questo finche' non avvengono
cambiamenti successivi che differenziano i rami
di questo percorso.

Cartesio scrive:
: Secondo me tu confondi la grammatica con il
: lessico. Se tu mi dai delle regolette per
tirar
: fuori un nome da un altro, questa non
: grammatica.
: Vorrei che tu mi parlassi delle regole...

Le ultime regole usate globalmente si chiamano
Aramaico ed e' quello riportato nella Bibbia.
Veniva parlato in tutto l'impero persiano
dall'Europa all'India e viene considerato la
lingua piu' antica del mondo.

Puoi cercare le regole su Internet o comprarti
un libro che ne parla. Sulla base di quello
possiamo anche ipotizzare alcune cose che
stavano prima di questa fase unificatrice
(dimentichiamoci per esempio che ci fosse il
tempo futuro e altre cose che possono essere
espresse in modo piu' semplice, per esempio
all'inizio il verbo e' sempre all'infinito e
sono le altre parole a dargli una collocazione
nella frase).

Anche qui pero' se vuoi fare un forum
linguistico non e' quello che intendo fare io. A
me preme la geografia e come i nomi si siano
trasformati nella Babele linguistica europea.
Che tutte le lingue indoeuropee siano di natura
akkadica-semitica e' stato gia' assodato da
Semerano. Nessuno capisce come questo sia
possibile finche' non gli mettiamo davanti le
mappe geografiche che mostrano come l'Italia-
Europa fosse sumera-egizia-fenicia-semitica-
eccetera, non una terra abitata da selvaggi
sconosciuti senza una lingua (magari "selvaggi"
davvero, vivevano in mezzo alla natura, ma
alfabetizzati).

La divinita' egizia BEs diffusa anche in Italia
(il nome uguale ai caratteri B-1 e s-20 che
costituiscono un alfabeto di venti caratteri)
forse puo' darci l'idea di che aspetto avevano
alcuni di questi personaggi alfabetizzati
(sembra un gigante biblico, il classico
selvaggio italico-europeo).

Saluti,
Mauro
http://www.cairomontenotte.com/abramo/



Messaggi correlati:



Oggetto:

Commento: