Abramo in valle Bormida


Messaggio scritto nel forum "Antares e le vere origini di Europa" (www.siagrio.it, 2001-2003)

sumerogramma 'mesu'


Elenco dei messaggi

Inviato da: carlo il September 03, 2002 at 07:19:46:

L'espressione sumera mesu viene conservata così
in inni babilonesi:
"[Come] il legno mesu s'allontanino lo stregone,
lo sputo (magico), sporcizia, male cattivo" (p.
548 de Testi sumerici e accadici, di
G.Castellino, 1977 Utet). "Spianò del legno mes"
(p.224).
Come si vede nel nome Gil-ga-mes, mes/mesu è
importante.
Come per ezen > zene, mesu > sume + ru (sacro).
Giuseppe chiedeva di Sumeru. Si rispondeva che
era espressione accadica e che non si era trovata
l'espressione sumera.
La segnalo come ipotesi.
Marie-Louise Thomsen, The sumerian language,
segnala che il linguaggio sumerico fu parlato
puro dai Sumeri nella fase preaccadica
documentata (2500-2350 a.C.), di cui abbiamo
tracce insufficienti per comporre una grammatica.
La fase neo-sumera di Ur III, di fine millennio,
vide probabilmente il ritorno di documenti per
l'egemonia dei Sumeri sugli Accadi, ma è da
credere che si parlasse un'idioma misto. La fase
successiva, Old Babylonian (fino al 1600 a.C.),
ci ha lasciato abbondanti documenti di una lingua
ormai solo letteraria. L'ultima fase, fino al II
sec. a.C., è la tradizione del lessico sumero
usato dai sacerdoti di diverse etnie che non
distinguevano la scrittura cuneiforme dalla
lingua sumera letteraria.
W.F.Albright, nel vol I, 1 di Storia Antica
dell'Università di Cambridge, ci dice che la
trascrizione del parlato, nella prima fase,
avveniva con un ordine casuale e porta esempi che
io chiamo di LCSS. Ea, ad esempio, nome accado-
babilonese di En Ki, doveva essere Ae in sumero,
dice, "come prova il fatto che in hurrita e in
hittita il nome del dio è reso con Aya e che più
tardi i Greci resero con Aos".
"Dal momento che nelle prime iscrizioni sumeriche
l'ordine degli elementi, sia nella scrittura
fonetica che in quella 'logografica', non era
regolare; spesso un segno che noi metteremmo dopo
precede quello che noi metteremmo prima. Così il
logogramma sumerico EN.ZU dovrebbe essere letto
Zuen e le altre forme ne costituiscono dei
normali derivati." Intende dire che Zuen consente
il Sin successivo.
In epoca in cui 'insegnava' Manuel ho segnalato
AS ME che conduce a SA ME AS > SAMAS. Ne ho
trovato altre, tra cui AS RU, 'stazione lunare',
che porta a SA RU, di SHARRUMA.
Si tratta, in sostanza, di qualificare come balle
le LEGGI FERREE della fonetica, che sono così
ferree che, in genere, muoiono con chi le ha
inventate (salvo casi pluriprovati). E si tratta
di ricavare dalla lettura delle espressioni
sumere originali, dal confronto con le
espressioni accadiche delle stesse cose e dal
confronto con oggetti rimasti uguali e
dall'espressione latino-italiana per gli stessi
la scrittura e la lettura della parola esatta.
ME SU RU, legno sacro, può esser stato riferito a
idoli, e si doveva leggere SU ME RU.
Perchè partire dalla seconda sillaba/segno? DA
DUE UNO era l'archetipo sumero. Potremmo dire in
modo banale che cominciavano a contare da due.
Una volta che ci sia Cielo e Terra ci sono i
presupposti per la nascita dell'Uno.


Messaggi correlati:



Oggetto:

Commento: